Parmigiana di cipolle

La parmigiana è sempre buona, ma l’avete mai provata con le cipolle? Oggi vi insegno questa ricetta speciale, resa ancora più superlativa dalla preziosa materia prima che ho utilizzato, le cipolle di Cannara. Cannara è un paesino che sorge nel cuore dell’Umbria, non lontano da Spello e Assisi, sulle sponde del fiume Topino. Merito di questo corso d’acqua se la campagna qui è così fertile, e ci regala un prodotto superlativo come la cipolla di Cannara.

Quest’ortaggio, insieme ad una varietà di uva, è da sempre alla base dell’economia e della tradizione culinaria della zona. Un vero e proprio tesoro, che viene custodito e riprodotto ogni anno dai cipollari, produttori a conduzione famigliare che nel 2003 si sono riuniti in un consorzio a tutela della loro importante produzione.

E quando si parla di eccellenze gastronomiche, vanno sempre celebrate: sapevate che ogni anno dal 1981 in concomitanza con la festa settembrina del patrono San Matteo, si celebra anche la festa della cipolla? Un week end in cui potrete assaggiare tantissimi piatti a base di questo prezioso prodotto della terra! Quando ho avuto la fortuna di esserci, ho visto che sulle bancarelle vendono delle splendide trecce di cipolle, di tutti i colori. e’ così che ho scoperto che di cipolla di Cannara ne esistono tre varietà: rossa, bianca e dorata. Quale userete per rifare la mia parmigiana?

PREPARAZIONE: 3o min. COTTURA: 60 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 6 persone

cipolle di Cannara tipo borrettane 1,5 kg*
semola rimacinata di grano duro 200 g
aglio 1 spicchio
pomodorini 350 g
passata di pomodoro 500 g
mozzarella 235 g
Parmigiano Reggiano 100 g
peperoncino rosso 1
olio extravergine di oliva 50 g
sale q.b.
pepe q.b.

Per friggere

Olio di arachidi 1,5 l

Procedimento

Il sugo di pomdoro

Per preparare la parmigiana di cipolle in una padella dal fondo largo scalda l’olio con l’aglio in camicia e il peperoncino tritato.

Lava e taglia i pomodorini a metà. Aggiungili in pentola e saltali per 10 minuti. Unisci la passata, sala, pepa e cuoci a fiamma medio-bassa per circa 20 minuti.

Le cipolle

Sbuccia le cipolle, tagliale a fette spesse circa ½ cm e infarinale.

Porta l’olio a una temperatura di 170° e friggi*** le cipolle fino a renderle dorate: fai attenzione a non bruciacchiarle!

Una volta pronte, scolale molto bene su diversi fogli di carta assorbente per eliminare il più possibile l’olio in eccesso.

Assembla la parigina

Scola le mozzarelle dal siero**, sfilacciale grossolanamente con le mani e strizzale.

Sul fondo di una pirofila rettangolare di 30×22 cm adagia 2-3 cucchiai di salsa di pomodoro e un filo di olio; aggiungi 1/3 di cipolle fritte, cospargile con un 1/3 di pomodoro e una bella spolverata di Parmigiano. In ultimo distribuisci 1/3 di mozzarella sfilacciata in superficie. Ripeti l’operazione fino a formare 3 strati identici.

Cuoci la parmigiana in forno statico preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.

Sfornala e falla riposare per 10 minuti prima di servirla. La tua parmigiana di cipolle è pronta!

Note

* Le cipolle di Cannara sono una varietà molto dolce che puoi trovare in 3 colori diversi; bianche, dorate e rosse. A te la scelta!

** Lascia scolare la mozzarella: può restare in frigorifero anche tutta la notte per restare ben asciutta

*** Per un fritto perfetto un termometro è indispensabile: qui tutti i consigli per  non fare nessun errore!

Umbria: territori tutti da gustare

L’Umbria è il cuore della nostra penisola, e a ben guardare custodisce anche eccellenze e piatti gustosi e unici della nostra cultura gastronomica. Ti lascio qualche ricetta?

Conservazione

La tua parmigiana di cipolle sarà deliziosa appena fatta, ma ancora più buona il giorno successivo!

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie