piatta da portata con pasta alla Eoliana, pomodori, olive, capperi

Pasta alla Eoliana

Vegetariana
  • Preparazione: 0h 15m
  • Cottura: 0h 10m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 4 persone
  • Cucina: Siciliana

La pasta all’eoliana è un primo piatto tipico della cucina siciliana preparato con alcuni dei prodotti che ci regala questa terra quali pomodorini, capperi, olive e origano. Il sugo è molto semplice da realizzare e nonostante i pochi  ingredienti necessari per prepararlo sprigiona una vera e propria esplosione di gusto. Il segreto per servire una pasta all’eoliana coi fiocchi è scolare la pasta ben al dente e tuffarla direttamente nel condimento dove dovrai ultimare la cottura: cuocere la pasta nel sugo ti permetterà di ottenere un sapore ancora più deciso e una consistenza piacevolmente avvolgente.

In questa ricetta io ho utilizzato le classiche penne rigate ma tu puoi impiegare il formato di pasta che preferisci: paccheri o tortiglioni raccoglieranno il sugo alla perfezione ma nulla ti vieta di usare anche degli spaghetti o delle mafalde.

Ingredienti

  • Penne rigate 320 g
  • Pomodorini ciliegino 400 g
  • Capperi dissalati 30 g
  • Olive nere e verdi denocciolate 160 g
  • Basilico 15 foglie
  • Aglio 2 spicchio
  • Peperoncino fresco piccante 1
  • Olio extravergine d’oliva 70 g

Per cospargere

  • Ricotta al forno o Ricotta salata grattugiata100 g
  • Basilico fresco q.b.

Allergeni

Cereali e derivati

Procedimento

Per fare la pasta alla eoliana monda l’aglio e togli l’anima. Elimina i semini interni dal peperoncino e tritalo finemente.

Taglia le olive e i pomodori. Trita al coltello i capperi già dissalati oppure se preferisci lasciali interi.

In una padella dal fondo largo versa un giro d’olio extravergine d’oliva e aggiungi un paio di spicchi d’aglio e il peperoncino. Non appena l’aglio comincerà a soffriggere, aggiungi i capperi, le olive, l’origano e rosolali per un paio di minuti.

Alza la fiamma e aggiungi i pomodorini. Insaporisci con un bel ciuffo di basilico, spezzettando le foglie con le dita; aggiungi un mestolo di acqua calda e lascia cuocere a fuoco vivo per una decina di minuti. Nel frattempo, metti a lessare la pasta in abbondante acqua salata.

Scola la pasta ben al dente e tuffala nella pentola con il condimento aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Spegni il fuoco, aggiungi un po’ di ricotta al forno grattugiata e manteca la pasta. Impiatta e gusta la tua pasta alla eoliana, guarnendola con delle foglioline di basilico fresco a altro formaggio.

Note & consigli

* Se non trovi i capperi dissalati, puoi togliere il sale tu, lavando i capperi con cura sotto l’acqua fredda fino a che non vedrai più cristalli sui piccoli frutti. Tuttavia, ricordati che si tratta di alimenti molto saporiti: prima di aggiungere sale alla tua ricetta, assaggia per evitare brutte sorprese!

* Sai che non tutti i peperoncini sono piccanti allo stesso modo? La loro piccantezza si misura usando la scala di Scoville: qui ti racconto di cosa si tratta e come scegliere al meglio!

* “Metti a lessare la pasta”: quante volte lo abbiamo letto in una ricetta. Ma tu conosci tutti i trucchi per un primo piatto davvero perfetto? Io ti voglio svelare i miei segreti in questo approfondimento!

Varianti della ricetta

La tradizione culinaria siciliana vanta moltissime ricette che hanno come protagonista le melanzane, tra le più note c’è sicuramente la pasta alla norma e la parmigiana di melanzane. Ci sono anche ricette più leggere come la pasta con melanzane e pomodorini alla siciliana o la caponata.

Conservazione

Una volta condita la tua pasta all’eoliana va gustata tassativamente calda. La salsa però può essere conservata anche un paio di giorni in frigorifero, in un contenitore ben chiuso. Sconsiglio invece la congelazione.

4.7/5
vota