Polpo all’agliata

La prima volta che ho assaggiato questa ricetta sono letteralmente rimasta folgorata. Ero in un ristorantino sulle mura di Alghero, uno di quei posti senza carta, dove mangi quel che è stato pescato quel giorno. E in uno dei  piattini dei tantissimi antipasti che mi hanno servito c’era questo polpo: tenero, succoso e saporitissimo, una delizia per il palato! 

Mi sono subito informata sulla sua storia: il polpo all’agliata, detto anche polpo all’Algherese, o all’allada, per dirla in catalano, lingua ancora oggi parlata ad Alghero, è un piatto molto tipico di tutta l’isola. La salsa agliata, ricca in aglio, aceto e sale, nasce in realtà come conservante: un tempo non c’erano frigoriferi e servivano espedienti naturali per poter conservare l’abbondante pescato. 

Beh, ti assicuro che se lo preparerai in questo modo, il tuo polpo non avrà bisogno di lunghe conservazioni sulla tua tavola: sparirà in pochi bocconi, perché è veramente delizioso, servito con fette di pane bruscato con olio e aglio. Ti porto in cucina con me per darti la ricetta?

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA:90 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: medio

Ingredienti per 4 persone

Per il polpo

polpo 1,2 kg
cipolla 1 piccola
chiodi di garofano 4
carota 1
sedano 1 costa
alloro 1 foglia

Per il sugo

aglio a discrezione da 2 a 6 spicchi
peperoncino piccante ½
pomodori secchi sott’olio 40 g
capperi sott’aceto 20 g
passata di pomodoro 500 g
olio extravergine d’oliva 40 g
aceto di vino bianco 20 g
zucchero 1 cucchiaio
sale q.b.

Per servire

pane carasau a piacere

Procedimento

Sciacqua il polpo sotto l’acqua fredda corrente, ed elimina il rostro e gli occhi. Scopri qui nel dettaglio come pulire il polpo. Riempi per tre quarti una pentola alta e stretta con dell’acqua e portala a bollore. Tenendo il polpo per la testa, immergi i tentacoli 5/6 volte attendendo 10 secondi alla volta*. Immergi completamente il polpo nell’acqua e aggiungi l’alloro, il sedano, la carota e la cipolla in cui avrai infilato i chiodi di garofano.

Alla ripresa del bollore, cuoci il polpo a fiamma bassa per circa 1 ora**.

Prepara un soffritto con olio, aglio tritato *** , peperoncino, i pomodorini secchi tritati e i capperi. Taglia il polpo a pezzetti e uniscilo in padella aggiungendo la passata di pomodoro, l’aceto, lo zucchero e il sale. Cuoci a fuoco dolce fino a far restringere il sugo. Servi il tuo polpo ancora caldo!

Note

* Questo passaggio ti permetterà di ottenere dei tentacoli perfettamente arricciati: il tuo polpo così sarà bellissimo

** Esiste anche un altro metodo per cuocere il polpo, che ti permetterà di ottenere una carne più tenace e meno sfaldata: alla ripresa del bollore cuoci il polpo per 10 minuti, poi spegni il fuoco e lascia il polpo nell’acqua bollente fino a che tutto non sarà freddo

*** Tradizionalmente, la quantità di aglio in questa salsa è molta: se vuoi un risultato più digeribile, puoi tritare solo uno degli spicchi, lasciare gli altri interi e poi toglierli prima di servire il tuo polpo.

Sardegna che passione

Amo tanto la Sardegna, il suo mare e la sua cucina! In pochi kilometri si passa dalle acque cristalline alle montagne più aspre, e quello che si trova in pentola rispecchia alla perfezione questa ricchezza! Ti lascio alcune delle mie ricette preferite di questa terra, e qualcuna che ho creato io ispirata dai suoi prodotti.

Conservazione

Puoi conservare il tuo polpo all’agliata in frigorifero per 3-4 giorni, ben chiuso in un contenitore ermetico. Ti sconsiglio la congelazione.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie