Arrosto di pollo ripieno

Che profumo ha per te la domenica? La mia ha il profumo dei pranzi dalla nonna. Quelli che sanno di arrosto che cuoce fin dalle prime ore del mattino per essere pronto quando l’orda di noi nipoti famelici arrivava a mettere in subbuglio la tavola perfetta di nonna Ottilia. 

Lei era specializzata nella preparazione delle carni: se la cavava con tutte, ma il pollo era sempre il suo preferito. Versatile, gustoso, metteva con il suo sapore delicato tutti d’accordo, ed evitava mugugni da chi tra di noi era meno amante dei cibi troppo complicati. Con questo ricordo nel cuore ho creato questa ricetta, un’ode ai sapori dell’autunno che è finalmente arrivato. Un arrosto di pollo arrotolato e farcito con zucca marinata e cavolo nero. Golosissimo, già dal profumo, e bello da vedere al taglio, con tutti i colori accostati.

Io mi immagino di gustarlo con un buon bicchiere di rosso,  mentre per la casa si spande il profumo delle caldarroste che cuociono sul fuoco… che ne dici, te ne passo una fetta? 

PREPARAZIONE: 45min. COTTURA:90 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 4 persone

pollo intero disossato con pelle 1,3 kg (intero 2,6 kg)
zucca mantovana 160 g
cavolo nero 170 g
pancetta tesa affettata 120 g
aglio 1 spicchio
peperoncino rosso ½
rosmarino 1 rametto
salvia 1 rametto
vino bianco 60 g
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Procediemento

Per la zucca

Per prima cosa prepara la zucca per la marinatura. Elimina la buccia e tagliala a fette sottili di circa 2 mm. Trita le foglie di salvia assieme a mezzo spicchio di aglio e agli aghi di rosmarino.

In un contenitore adagia un po’ di trito di aromi sul fondo, ricopri poi con la zucca, il resto del trito, sala a piacimento e ricopri le fette di zucca con l’olio  a filo. Lascia marinare in frigorifero per una mezz’oretta coprendo con un coperchio.

Per il cavolo nero

Elimina la parte coriacea del cavolo nero * lasciando però la foglia il più possibile integra; fai scaldare in una padella dal fondo largo un filo di olio  assieme e mezzo spicchio di aglio e al peperoncino. Quando l’olio sarà caldo aggiungi anche il cavolo nero e fallo saltare in padella fino a quando non si sarà ammorbidito. Salalo a piacere e tienilo da parte.

Per il pollo

Fai disossare un pollo dal macellaio chiedendogli di lasciartelo integro e con la pelle. Adagialo tra due fogli di carta forno e con un pesta carne battilo senza rompere le fibre, e pratica se necessario delle piccole incisioni sulla carne, la dove risulti troppo spessa.

Elimina il foglio superiore di carta forno, sala e pepa la carne lasciando la pelle a contatto con il foglio di carta forno sottostante, quindi procedi con la farcitura. Prendi la pancetta e stendila su tutta la superficie del pollo, disponi ora la zucca sgocciolata sulla pancetta e in ultimo stendi le foglie di cavolo nero ormai tiepido. Arrotola il pollo partendo dalla parte inferiore aiutandoti con la carta da forno, ripiega all’interno le parti esterne per formare un arrosto perfetto. Con uno spago da cucina lega per bene l’arrosto di pollo**.

Disponi l’arrosto su di una teglia oliata con la chiusura di sotto, aggiungi il bicchiere di vino bianco e fallo cuocere per circa un’ora e mezza in forno statico a 180°. Durante la cottura usa il fondo per bagnare la carne evitando così che la pelle si secchi e si spacchi. Quando il tuo pollo sarà cotto e ben dorato in superficie estrailo dal forno e lascialo intiepidire prima di tagliarlo. Servilo con un buon contorno***.

Note

* Per pulire il cavolo nero prendi l’estremità del gambo e strappa con le mani la parte verde scuro delle foglia. Se preferisci puoi farlo anche con un coltello

** Se hai paura di faticare a legare il tuo arrosto, segui il mio tutorial, sarà semplicissimo!

*** Puoi servire il tuo pollo con delle patate al forno  o con delle cipolle caramellate o dei cavolfiori gratinati.

Arrosti, piatti importanti della domenica

L’arrosto è da sempre un piatto fondamentale delle tavolate in famiglia. Sontuosi e ricchi, spesso accompagnati da contorni golosi, rallegrano la tavola e riportano rapidamente a un tempo passato in cui certe pietanze si potevano gustare solo nei giorni di festa.

Conservazione

Il tuo arrosto di pollo ripieno può essere preparato anche il giorno prima, e se avanza puoi conservarlo nel suo liquido di cottura anche per un paio di giorni in frigorifero, ben chiuso in una confezione ermetica. Puoi anche congelarlo per circa un mese, meglio se sottovuoto.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie