Biscotti di Natale

Da bambina il Natale per me iniziava a fine novembre quando io e mia nonna iniziavamo la produzione di biscotti e ci preparavamo a tutti i dolci di Natale. La chiamo produzione a ragion veduta: si trattava di almeno due, se non tre, giorni di full immersion (solitamente coincidevano con il weekend) durante i quali si sfornavano teglie e teglie di biscotti di Natale. Il profumo di burro e vaniglia era inebriante e restava in tutta casa per giorni, regalandoci un vero anticipo di festa che si rinnovava ogni volta che la scatola in cui erano conservati i biscotti veniva aperta. Io ero sempre molto indecisa, continuavo a guardare tutti i biscotti per scegliere quello con la decorazione più bella.

Ovviamente la decorazione era la mia parte preferita! La nonna mi metteva al tavolo con davanti tante glasse colorate, zuccherini, codette, palline: io mi divertivo a creare decori diversi per ogni biscotto cercando, ogni volta, di superare quello precedente. Tradizione che ho mantenuto anche con le mie figlie che, tutt’ora che sono grandi, aspettano le feste solo per preparare insieme i biscotti di Natale. Noi li appendiamo anche all’albero perché ci piace abbia un tocco personale e perché, diciamocelo, è davvero bello sgranocchiare un biscotto appena preso dall’albero di Natale pieno di luci mentre si guarda la tv tutti insieme. Dopo i biscotti pan di zenzero, ti lascio la mia ricetta, quella che facevo da bambina insieme alla nonna: ti invito a provarla condividendo la gioia della creazione con i tuoi bambini, vedrai che si divertiranno tantissimo. 

Biscotti di Natale pronti per l'assaggio o per essere appesi con nastro

PREPARAZIONE:  90 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTA’: media  RAFFREDDAMENTO: 60 min. COSTO: economico

Biscotti di Natale: ingredienti per circa 30 biscotti

farina 00 280 g
burro 90 g
zucchero a velo 90 g
lievito in polvere per dolci 6 g
uova medie 1 + 1 tuorlo
vaniglia 1 bacca

Per la glassa all’acqua

zucchero a velo 250 g
acqua bollente 40 g
colorante alimentare in gel rosso, qualche goccia

Per la ghiaccia reale

albume 30 g (di 1 uovo medio)
zucchero a velo 150 g
succo di limone 3-4 gocce
coloranti alimentari in gel rosso e verde scuro

Biscotti di Natale: procedimento

Per i biscotti di Natale versa la farina, lievito e zucchero a velo setacciati in una terrina capiente; fai una conca al centro e aggiungi il burro tagliato a pezzetti, i semini interni di una bacca di vaniglia e un uovo intero più un tuorlo.

Biscotti di Natale

Lavora velocemente l’impasto. Il calore delle mani, infatti, ammorbidirebbe troppo il burro, compromettendo la consistenza finale della frolla; inoltre più si lavora più si sviluppa il glutine, che renderebbe i biscotti duri. Ottieni un panetto liscio ed omogeneo, appiattiscilo leggermente e avvolgilo nella pellicola trasparente; fallo riposare mezzora in frigorifero.

Biscotti di Natale

Trascorso il tempo indicato, spolverizza la spianatoia con un po’ di farina e stendi l’impasto con un matterello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di non meno di ½ cm. Ricava le sagome natalizie con gli appositi coppa pasta e adagiali su una leccarda foderata con carta forno. Inforna i biscotti di Natale in forno statico preriscaldato a 180° per circa 13-14 minuti, posizionando la leccarda al centro del forno. I biscotti non devono prendere colore, ma rimanere chiari.

Prevedi di appendere i biscotti come addobbo? Non appena li sforni (ovvero quando sono ancora caldi e morbidi) fora delicatamente con uno stuzzicadenti la parte superiore. Quando saranno freddi e solidi, potrai far passare nell’ugello un nastrino.

Biscotti di Natale

Decorazioni: per la glassa all’acqua e la ghiaccia reale

Per la glassa all’acqua* mischia lo zucchero a velo con l’acqua bollente. Mescola fino ad ottenere un composto denso e liscio che dividerai in due ciotoline: aggiungi in una qualche goccia di colorante rosso e lasciane una neutra, cioè bianca.

Per la ghiaccia reale** sbatti l’albume in una ciotola; quando sarà montato, aggiungi poco alla volta lo zucchero a velo setacciato e il succo di limone, sempre sbattendo.

Biscotti di Natale

Per ottenere i tre colori del Natale (rosso, verde e bianco), dividi la ghiaccia in tre ciotoline e aggiungi rispettivamente del colorante rosso e quello verde scuro; lasciane una neutra, cioè bianca. Fai attenzione a non formare grumi poiché durante la decorazione potrebbero ostruire la bocchetta della sac à poche. Metti i colori in tre sac à poche distinte con bocchetta liscia di 1 mm di diametro (oppure taglia le tue sac à poche usa e getta allo stesso diametro).

Ghiaccia reale

La decorazione

Metti al centro del biscotto un po’ di glassa all’acqua e con uno stuzzicadenti o una palettina da caffè usa e getta tira la ghiaccia verso i bordi del biscotto fino a ricoprirlo perfettamente, evitando di farla debordare. Quando la glassa sarà asciutta, puoi ultimare la decorazione con la ghiaccia reale, spremendola per esempio sui bordi e al centro utilizzando i colori che preferisci.

Biscotti di Natale

Quando hai finito tutti i dettagli, un’idea molto carina è, come ti ho anticipato, appendere i biscotti di Natale all’albero: puoi usare un gancio per i biscotti che hai forato oppure far passare un nastrino a tema in quelli cavi! Stupendi!

Biscotti di Natale

Biscotti di Natale: note

* Se hai ottenuto una glassa all’acqua troppo densa, aggiungi qualche goccia di acqua bollente, viceversa unisci dell’altro zucchero a velo.

** La glassa all’acqua è utile per rivestire superfici, perché tende ad espandersi e risulta lucida, liscia e coprente; la ghiaccia reale, invece, è utile per scrivere e decorare perché rimane ferma e in rilievo. Tutte e due le glasse asciugano velocemente (in una manciata di secondi) e possono essere colorate con coloranti alimentari. Quando sono ancora umide, si possono applicare ad entrambe degli zuccherini colorati o decorazioni alimentari in genere. Prova a dare un’occhiata al mio tutorial sulle glasse!

Biscotti di Natale: come fare?

Per preparare i biscotti di Natale (ad esempio io adoro anche quelli tirolesi e i mitici pan di zenzero), ecco qualche prezioso consiglio perché tutto riesca alla perfezione!

Impasto, cottura e non solo!

Se scegli una ricetta particolarmente burrosa, è molto importante che tu faccia riposare in frigorifero l’impasto dopo che lo hai lavorato; se inforni i biscotti senza farli riposare, il glutine sarà ancora attivo e col calore li deformerà. A questo punto lavorane solo una porzione alla volta mantenendo al freddo il resto. Prima di infornare la teglia di biscotti, lasciali ancora in frigorifero: infornandoli freddi manterranno la forma!

Attenzione: non esagerare con i tempi di cottura, ma sforna i tuoi biscotti prima che la superficie si imbrunisca troppo: l’importante è che siano leggermente dorati sotto! Togli i biscotti dalla leccarda calda il prima possibile per evitare che continuino la cottura.

Strumenti

Ti saranno molto utili uno stuzzicadenti o una paletta per il caffè, perfetti per stendere la glassa! Procedi in questo modo: poni un po’ di glassa al centro del biscotto e solo a questo punto distribuiscila delicatamente dal centro verso i bordi.

Geometrie, colori e decorazioni

Dopo aver fatto migliaia di pastrocchi, ho imparato a pensare ad una decorazione prima di farla! Il metodo migliore per evitare sbagli? Disegnarla su carta in modo tale da andare a colpo sicuro e ottenere così una decorazione in serie e precisa. Per Natale sono perfetti il bianco (colore naturale della glassa), il rosso acceso e il verde intenso ma puoi dare una marcia in più usando oro e argento! Io preferisco il colorante alimentare liquido o in gel, che garantisce un risultato più brillante.

In commercio trovi tantissimi brillantini e perline alimentari, semplici da usare soprattutto sulla ghiaccia reale in quanto rimangono da subito in posizione. Non esagerare però: l’eleganza e la sobrietà vincono sempre! E per essere più preciso, puoi aiutarti con delle pinze da cucina.

Addobbi e regali

Che meraviglia vedere mini coccarde fatte di biscotti decorati o un albero di Natale all’insegna della dolcezza! Appena sforni i biscotti, fora l’estremità con uno stuzzicadenti, agisci in fretta e quando i biscotti sono ancora caldi e morbidi. Se poi prendi dei coppa pasta uguali ma di dimensioni diverse, puoi ottenere dei biscotti con buco al centro, comodi per far passare un bel nastrino.

Un’ottima idea e molto gettonata è regalare i biscotti di Natale a parenti ed amici, un figurone! Attenzione però: non impacchettarli se non sono perfettamente freddi e se la glassa non si è perfettamente asciugata! Puoi usare poi dei graziosi sacchettini alimentari oppure delle scatolette di cartone, foderate semplicemente con della carta velina su cui disporre poi i biscotti. Puoi confezionarli a regalo anche il giorno prima di consegnarli!

Biscotti di Natale: conservazione

Conserva i biscotti di Natale in un luogo fresco, dentro ad una scatola di latta, oppure in un contenitore con coperchio per un mese.

Puoi conservare la ghiaccia reale in frigorifero per un giorno dentro la sac à poche, ma le scritte che otterrai saranno meno precise, perché tenderà a espandersi.

Conserva la glassa all’acqua coperta a contatto con della pellicola trasparente per un giorno, e mescola vigorosamente prima di utilizzarla; se fosse troppo densa, aggiungi qualche goccia di acqua bollente.

Siccome Natale viene una volta sola l’anno, perché fermarti ai soli biscotti? Scopri tutte le mie idee per cucinare fantastici dolci a Natale. Oltre ai dolci, dai un’occhiata anche alle altre ricette di Natale e al menù di Natale.

60 Commenti

  1. Grazie della ricetta, li ho fatti con mia figlia ed è stata molto felice! Abbiamo usato anche il cacao e la decorazione solo con la glassa, la prossima volta sperimenteremo il resto!

  2. Ciao Sonia! Se volessi fare anche la glassa nera per dettagli come gli occhi etc devo usare per forza il colorante nero?

  3. Ciao Sonia! Io ho acquistato dei timbri per biscotti natalizi con i rilievi (se riesco allego un’immagine), e voglio provare la tua ricetta perché sei una garanzia!! Ho solo un dubbio: in cottura il lievito può “sformare” i rilievi oppure non dovrebbero esserci problemi?
    Un saluto, buone feste!!

    1. Ciao Ilaria! Questi biscotti in cottura si gonfiano parecchio e c’è il rischio che stampini così ricchi di particolari non siano adatti. Lo stesso varrebbe anche se non usassi il lievito. Posso consigliarti di usarli con l’impasto molto freddo di frigo: estrai un pezzo alla volta tenendo il resto in frigorifero, toccalo il meno possibile, coppa i biscotti e infornali subito! 🙂

  4. Ciao Sonia, abbiamo preparato i biscotti senza la glassa ma sono venuti un po privi di gusto, cosa possiamo fare per la prossima volta? un’altra domanda, se vogliamo farli al cioccolato stessi ingredienti? Un saluto dalla Spagna.
    Complimenti per la tua pagina e meravigliosa!!

    1. Ciao Laura! La dolcezza nei dolci è soggettiva 🙂 Se preferisci un sapore più intenso puoi aumentare lo zucchero oppure aggiungere lo zenzero in polvere 😉 Se vuoi invece aggiungere il cacao puoi diminuire la farina di 30 gr. e compensare con 30 gr. di cacao!

  5. Ciao Sonia, il burro deve essere freddo di frigo o a temperatura ambiente? Grazie! Il tuo sito è’ bellissimo…

  6. Ciao Sonia! Non vedo l’ora di fare questi biscotti per il mio meraviglioso nipotino! Volevo chiederti se usando la planetaria devo seguire il procedimento allo stesso modo? Uso una frusta a k? Grazie mille! Complimenti!

  7. Anche io ho iniziato con la mia produzione di biscotti e ho già fatto 2 panettoni,divorati, classico e al cioccolato ?

  8. ciao Sonia,vorrei sapere se i biscotti di natale si conservano per due tre settimane già decorati con la ghiaccia reale??essendoci l’albume non si deteriora??grazie

    1. Ciao Germana! Esatto! Non preoccuparti, lo zucchero nella ghiaccia fa da conservante naturale e, solidificandosi, le caratteristiche rimangono invariate 🙂

  9. Ciao Sonia, ho preparato la settimana scorsa i biscotti senza glassa, per vedere sapore e consistenza (saranno il mio regalo di Natale per qualche personcina speciale), e sono, nella loro semplicità, buonissimi. Per la prossima infornata quindi vorrei provare la ghiaccia reale, così da non perdere quell’albume. Ho trovato in negozio però solo il colorante rosso in polvere (confezione da 2g), la ragazza che me l’ha venduto ha detto che è utilizzabile per la glassa, ma che va prima stemperato. Sarebbe la mia prima volta che uso il colorante in polvere, potresti spiegarmi cosa si intende per “stemperare”? Non vorrei far danni 🙂
    Ti ringrazio in anticipo, complimenti per il nuovo sito, bellissimo e curatissimo nei dettagli. Buon lavoro e buone feste ❤️

    1. Ciao Simona! Esatto, ti hanno consigliato bene 🙂 Stemperare vuol dire in questo caso sciogliere prima il colorante e non aggiungerlo direttamente. Dal momento che gli albumi sono liquidi puoi aggiungere il colorante negli albumi e montarli poi assieme al colorante 🙂

      1. Grazie per l’informazione Sonia ☺️ Visto che ci sono, posso chiederti un secondo consiglio? I biscotti vengono buonissimi, e sono anche tanti, però sono costretta a stringerli nella teglia per farli entrare tutti, e comunque fino ad ora ho dovuto purtroppo buttare un po’ di impasto ancora rimasto, invece di poter ricavare altri biscotti perché non avevo spazio in teglia. Ecco, se volessi, da un impasto, fare due infornate, durante il tempo di cottura della prima infornata, dove posso conservare l’impasto? In frigo di nuovo, o anche fuori? Grazie di nuovo, ancora ❤️

  10. Ciao Sonia volevo dirti che oggi ho fatto i biscotti con la mia bimba di 4 anni…..impasto perfetto sapore ottimo!!! Grazie mille!!!

  11. Grazie li sto facendo adesso non vedo l’ora ……e poi una altra domanda ….il bicarbonato deve essere di sodio ho dì ammonio?????? Grazie milleeeeeeee un abbraccio!

          1. Ciao Sonia ma posso sostituire il lievito con il bicarbonato? Qui in USA non trovo il lievito…
            Ti ringrazio
            Laura

  12. Ciao Sonia l’impasto lo posso fare anche con l impastatrice? Grazie!

  13. Grazie Sonia, è che una mia amica ha avuto la salmonellosi e da allora ho paura di consumare uova crude…per questo chiedevo. Quindi secondo te lo zucchero elimina il problema non permettendo ad eventuali batteri di proliferare?

    1. Anna, il rischio non si abbatte mai al 100% ma questo metodo è abbastanza sicuro. La cosa che ti posso consigliare, invece, è di pulire bene le uova all’esterno e di non romperle sul bordo della ciotola perchè così facendo eventuali batteri possono cadere nel composto

  14. Ciao Sonia

    secondo te si possono pastorizzare gli albumi prima di utilizzarli per la ghiaccia reale?

  15. Ciao Sonia! ieri abbiamo fatto tanti! sono squisiti! Saranno i regali per le maestre 😉

  16. Ciao Sonia! Da tempo vorrei provare i biscotti da appendere all’albero natalizio! Ma tutte le volte mi sorge un dubbio! Non essendo chiusi ermeticamente, una volta appesi, non si “rovinano” perdendo consistenza e modificando il loro sapore? Grazie mille e complimenti!

    1. Ciao Elisabetta! Ai fini del consumo puoi conservarli in una scatola di latta anche per qualche settimana, sull’albero ovviamente sono esposti quindi dopo qualche ora/giorno la loro croccantezza si perde 🙂

  17. Come sono belli, vorrei provare , ho 3 bambini che abitano vicino e sono sicura che li gradirebbero. Vedrò se ci riesco.

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie