Madeleine

Le Madeleines, o petite Madeleines, sono un dolce francese piccolo e raffinato perfetto per accompagnare i tuoi momenti di dolce relax. Immagina di impilarle con grazia su una alzatina, con la simpatica gobbetta ben in vista, e di adagiarle elegantemente in mezzo a una tavola imbandita con delicate porcellane di Limonges!

Questa scena ti fa sognare? E allora questa è la ricetta perfetta per te: segui il mio procedimento e otterrai delle Madeleines da manuale. Pensa che questi dolcetti sono nati nel comune di Commercy, nella Francia del nord-est, e grazie al sapore e alla forma inimitabile si sono presto diffusi nell’intera Francia diventando poi famosi in tutto il mondo.

Lo stampo che si utilizza per prepararle è tanto particolare che io, ti confesso, l’ho sistemato in bella vista su uno scaffale della mia cucina. Che dici, ti ho convinto? E allora forza, prepariamo insieme la ricetta francese più charmant che ci sia!

Madeleine

PREPARAZIONE: 30 min. RIPOSO: 3 ore COTTURA: 12 min. DIFFICOLTÀ: media COSTO: economico 

Ingredienti per circa 35 Madeleine

uova 180 g
zucchero 150 g
farina 00 225 g
lievito in polvere per dolci 8 g
olio di semi di girasole 180 g
essenza di mandorle 8 gocce
vaniglia 1 cucchiaino di estratto

Procedimento

Per preparare le tue Madeleine sbatti le uova con lo zucchero, l’aroma di mandorla e la vaniglia fino a ottenere un composto chiaro, spumoso e denso; sempre sbattendo aggiungi l’olio a filo e successivamente la farina setacciata assieme al lievito.

Trasferisci l’impasto in una ciotola, copri con pellicola a contatto e metti il composto in frigorifero per 3 ore* assieme agli stampi imburrati, che dovranno diventare freddi.

Trascorso il tempo indicato, elimina la pellicola dalla ciotola e mescola il composto energicamente con un cucchiaio di legno per un minuto, poi trasferiscilo in una sac-à-poche e spremilo negli appositi stampi fino a riempirli per 2/3.

Inforna in forno ventilato preriscaldato a 170° nel secondo ripiano partendo dal basso per 10-12 minuti. Sforna le tue Madeleines e toglile immediatamente dagli stampi mettendole a raffreddare su una gratella.

Una volta fredde, gustale in tutta la loro delicata bontà!

Note

* Per ottenere un risultato ottimale il riposo in frigorifero è essenziale, così come è necessario che lo stampo sia ben freddo.

Le origini

Lo sapevi? Leggenda vuole che le madeleine risalgano al XVIII secolo: sembra che Re Luigi XV di Francia, assaggiati i dolcetti allo Chateau de Commercy, se ne innamorò così tanto da decidere di battezzarli con il nome della pasticcera che le aveva create, ovvero Madeleine Paulmier.

Piccole e golose bontà

Dimensioni ridotte, perfette da gustare in un sol boccone. Questa caratteristica delle Madeleines le accomuna a tante altre dolci tentazioni da gustare in punta di dita. Eccoti qualche altra idea mignon a tutta bontà:

E se le Madeleines sono proprio la tua passione, prova la mia variante al cioccolato: ti conquisterà!

Conservazione

Conserva le tue madeleines in un contenitore a chiusura ermetica, in un luogo fresco e asciutto. Se vuoi puoi congelarle una volta cotte,  ti consiglio comunque di consumarle entro 3 mesi.

4.7/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie