Scialatielli vongole e limone

Conosci gli scialatielli? Sono un formati di pasta fresca lunga che nasce in Costiera Amalfitana ma che ormai è diffuso in tutta la Campania. Somigliano un po’ a grossi spaghettoni spessi a sezione rettangolare, che si prestano perfettamente ad essere conditi con dei sughi a base di frutti di mare, perché si ammantano della cremina che si forma tra amido e acqua rilasciata dalle conchiglie, raccogliendo profumi e sapori 

Come molti prodotti della Costiera, sono un’invenzione tutto sommato “giovane” che si può far risalire all’inventiva dello chef Cosentino. Io per onorare il luogo dove sono nati, ho pensato di condirli con un sugo a base di limone e vongole, proprio come li ho assaggiati quando sono stata ad Amalfi, preparati dalle mani di una signora che ha tanto insistito per averci a pranzo. Credetemi. Ho cenato da tanti chef bravissimi, ma il sapore di casa di certi piatti continuo a pensare che sia davvero ineguagliabile!

Vi lascio la mia ricetta sperando possa regalarvi le stesse emozioni che ha dato a me! 

PREPARAZIONE: 20 min.COTTURA:20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: basso

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

farina 00 500 g + q.b. per il piano di lavoro
uova medie 1
latte fresco 250 g
olio extravergine d’oliva 20 g
pecorino grattugiato 30 g
basilico 10 foglie
sale 6 g

Per il condimento

vongole 2 kg
olio extravergine d’oliva 40 g
vino bianco 70 g
scorza di 1 limone
aglio 1 spicchio

Procedimento

Gli scialatielli

Trita il basilico.

In una planetaria minuta di foglia unisci la farina e il pecorino grattugiato; aziona la macchina e aggiungi il latte, l’uovo, l’olio, il sale e in ultimo il basilico. Impasta il tutto fino a che non avrai un composto liscio ed omogeneo.

Trasferiscilo poi sul piano di lavoro e forma con le mani una palla, coprila con la pellicola e lasciala riposare per almeno mezzora in frigorifero.

Trascorso il tempo di riposo, stendi l’impasto con un matterello spolverizzando il piano con della farina. Dovrai ottenere una sfoglia quadrata dello spessore di 4 mm di 30×30 cm; ritaglia 3 rettangoli della larghezza di 10 cm, spolverizzali con abbondante farina e sovrapponili. Taglia dei bastoncini della larghezza di ½ cm dalla parte più corta dei rettangoli (il lato lungo 10 cm) fino a formare delle striscioline. Ecco i tuoi scialatielli! Non appena il sugo sarà pronto lessali in abbondante acqua salata per 3-4 minuti.

Il condimento

In una padella capiente e dal fondo largo fai scaldare l’aglio in camicia assieme all’olio; una volta che si sarà rosolato, aggiungi le vongole, il vino e copri con un coperchio*. Fai dischiudere le vongole per pochi minuti a fiamma viva. Spegni il fuoco, elimina i molluschi dai gusci (lasciandone qualcuno integro per la decorazione del piatto), filtra il liquido che avranno rilasciato in un colino dalle maglie strettissime** e tienilo da parte. Metti le vongole in una ciotolina e coprile con la pellicola trasparente per non farle asciugare.

Lessa gli scialatielli in abbondante acqua salata***, e non appena verranno a galla, attendi per 2 minuti, scolali e buttali direttamente nella padella a fuoco vivo assieme al liquido delle vongole. Manteca la pasta così da amalgamare i sapori e renderla cremosa. Gratta la scorza del limone e aggiungila in padella con gli scialatielli, fai saltare qualche secondo il tutto poi impiatta e servili ben caldi.

Note

* Pulire le vongole ti spaventa? Non con il mio tutorial, che ho creato apposta per te!

**  Puoi anche usare un panno a maglie molto fitte o una garza

*** Si fa presto a dire: cuoci la pasta. Ma sei sicuro di conoscere tutti i trucchi per farlo al meglio? Io ho provato a riassumere in questa scheda tutti i metodi che conosco per una cottura perfetta!

La pasta per me: amore infinito

No, davvero non potrei vivere senza pasta! Fresca, secca, ripiena… non mi pongo limiti e un buon piatto di pasta non può mai mancare sulla mia tavola almeno una votla durante la giornata! Trovi sia consolante, corroborante e assolutamente golosa! Per questo ti voglio lasciare le mie ricette preferite!

Conservazione

I tuoi scialatielli sono buoni appena fatti. Puoi però conservarli prima di cuocerli, anche congelandoli: mettili su un vassoio, falli congelare e poi conservali in sacchetti. Saranno perfetti per un paio di mesi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie