Fregolotta

La fregolotta è un dolce originario di Castelfranco Veneto nei primi del ‘900 e da allora ne ha fatta di strada! Fu la zia Evelina della famiglia Zizzola a proporla nel menù della loro trattoria, utilizzando la ricetta che aveva ricevuto da un’amica cuoca in una famiglia nobile. Il successo che ottenne in quegli anni fu immediato e permise alla famiglia di produrre il dolce in quantità elevate, per soddisfare le richieste che venivano da tutto il Veneto! 

Il nome deriva dal modo in cui la torta viene preparata: la frolla alle mandorle e delicatamente profumata va spezzettata grossolamente per ottenere delle grosse briciole, le fregole appunto in dialetto veneto. Sono certa che ti starai chiedendo cosa la differenzi dalla sbrisolona mantovana, che in effetti le somiglia molto: beh, oltre al nome e all’origine, nella fregolotta non c’è la farina di mais, che è invece un ingrediente imprescindibile nel dolce mantovano. Come la sbrisolona però, anche la fregolotta viene servita spezzettata con le mani e accompagnata da un buon calice di prosecco, imprescindibile in Veneto!

Sono certa che questa torta e la sua storia affascineranno anche te: scommetto che non appena ti avrò dato la ricetta comincerai a metterti all’opera.

PREPARAZIONE: 20min. COTTURA: 30 min.  DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per una tortiera da 30 cm

farina di mandorle 150 g
farina 00 150 g
zucchero semolato 150 g
burro 150 g (freddo da frigorifero) *
tuorli 1 (20 g)
vaniglia 1 bacca
aroma di mandorla amara 6 gocce (1⁄2 cucchiaino)
sale 1 pizzico

Per la tortiera

burro 20 g

Per decorare

mandorle intere con la buccia 10

Procedimento

Per questo dolce veneto, metti nella ciotola di una planetaria munita di foglia le farine, lo zucchero, il burro freddo a cubetti, il tuorlo, i semi della bacca di vaniglia, l’aroma e il sale. Aziona la macchina e fai compattare gli ingredienti.

Stendi la frolla tra due fogli di carta forno e mettila in frigorifero per un’ora.

Una volta fredda, spezzettala con le dita per ottenere delle grosse briciole**. Metti le briciole nella tortiera imburrata e foderata con carta forno***; la fregolotta deve avere uno spessore di circa 1,5 cm.

Aggiungi sulla superficie qualche mandorla e cuoci in forno statico preriscaldato a 170 ° per 30 minuti.
Una volta cotta, sforna la tua fregolotta, falla raffreddare e servila spezzandola con le mani e con un vino da dessert!

Note

* Invece del burro normale potete usare il burro salato che darà al dolce un retrogusto piacevolmente salato!

** Un trucco per ottenere briciole uniforme consiste nel passare la frolla sopra una gratella da pasticceria: come una pioggia dorata le briciole cadranno nella tortiera pronte a creare la vostra torta

*** Non schiacciate le briciole cercando di compattarle: questo avverrà parzialmente in cottura!

Dolci da credenza: tradizionali bontà

La fregolotta fa parte dei dolci di credenza: quelli cioè perfetti per la colazione o la merenda, che essendo asciutti e senza creme non necessitano di conservazioni particolari. Io li amo, perché ricordano le basi della pasticceria e le torte che faceva la nonna. Ti voglio lasciare i miei dolci preferiti che fanno parte di questa categoria!

Conservazione

La tua fregolotta resterà perfetta anche una settimana se conservata in un luogo fresco e asciutto. Sconsiglio la congelazione.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie