Pizza in teglia

Alzi la mano chi non ha mai preparato, almeno una volta, la pizza fatta in casa! Non fare finta di niente, so bene che anche tu hai ceduto al suo fascino e ti sei lasciato sedurre dall’idea di sfornarla tra le mura domestiche. Dopotutto questo è un vero capolavoro dell’italianità, un piatto che tutto il mondo ci invidia! 

Per noi il giorno votato alla pizza è il sabato, e infatti non c’è sabato sera che si rispetti senza questa golosa e semplice delizia. Quando la preparo a casa, ti confesso, che preferisco di gran lunga utilizzare una teglia anziché le forme tonde: è un modo molto comodo di cuocerla che garantisce sempre una resa perfetta.

Certo, per ottenere un risultato a regola d’arte serve qualche accorgimento ma non preoccuparti, non si tratta di nulla di complicato. Con la mia ricetta non potrai sbagliare e, ne sono certa, sfornerai in men che non si dica la tua pizza in teglia profumata e croccante. Pronta da condividere in famiglia!

Pizza in teglia

PREPARAZIONE: 30 min. LIEVITAZIONE: 2 ore e 30 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTA‘: bassa  COSTO: economico

Ingredienti per una teglia di 30×40 cm

Per l’impasto

farina 00 250 g
farina manitoba 250 g
lievito di birra disidratato 7 g
acqua 300 g
olio extravergine di oliva 20 g
sale 15 g

Per il condimento

polpa di pomodoro 300 g
olio extravergine di oliva 10 g + q.b. per la lavorazione e per la teglia
sale 3 g
origano secco q.b.
filone di mozzarella 300 g

Procedimento

Per l’impasto

Nella ciotola di una planetaria munita di gancio poni le due farine, il lievito e aziona la macchina; aggiungi a filo l’acqua in cui avrai disciolto il sale e impasta fino a che il composto non si sarà incordato al gancio, ovvero attorcigliato intorno ad esso e staccato completamente dalle pareti della ciotola.

Ora unisci l’olio poco alla volta e fallo assorbire completamente fino a che vedrai che le pareti della ciotola saranno asciutte.

Adagia l’impasto sul piano di lavoro leggermente oliato*, forma una palla e mettila a lievitare dentro una ciotola capiente leggermente oliata.

Coprila con pellicola trasparente e lascia lievitare nel forno spento per circa 2 ore e mezzo.

Per il condimento

Prendi la polpa di pomodoro** e condiscila con olio, sale e origano. Trita la mozzarella finemente.

Componi e cuoci

Trascorso il tempo di riposo, prendi la teglia e oliala molto bene, poi stendici l’impasto coprendo tutta la superficie; cospargila con il pomodoro condito e inforna la pizza in forno statico a 220° per 10 minuti.

Passati i 10 minuti, estrai la tua pizza dal forno, cospargila con la mozzarella tritata e inforna di nuovo per 10 minuti. A cottura avvenuta, tagliala e gusta la tua pizza in teglia in tutta la sua bontà!

Pizza in teglia

Note

* Oliare la superficie di lavoro ti consentirà di lavorare l’impasto senza dover aggiungere farina, che lo renderebbe più asciutto

** Se la tua polpa dovesse essere troppo liquida, versala in un colino a maglie strettissime sospeso su una ciotola e cola un po’ di acqua di vegetazione, rendendola così più densa.

Pizza che passione

La pizza è uno dei lievitati salati che amo più di ogni altro, così nel corso del tempo mi sono divertita a preparare molte varianti, dalle più classiche a quelle più originali. Eccole qui, raccolte per te. Provale tutte e mi raccomando, fammi sapere quale sarà la tua preferita!

Conservazione

Se non vuoi cucinare subito il tuo impasto per la pizza, lo potrai congelare, chiudendolo in un contenitore adatto al freezer. Quando vorrai utilizzarlo, non dovrai far altro che estrarlo dal freezer, lasciarlo rinvenire e utilizzarlo una volta che sarà nuovamente morbido.

Puoi anche decidere di congelare la pizza in teglia già cotta: mettila in un sacchetto per congelatore e conservala per un massimo di 3 mesi. In questo caso ti consiglio di tagliarla già a fette per comodità.

40 Commenti

  1. Grazie Sonia finalmente ho accontentato tutti in famiglia con questo impasto meraviglioso! Croccante fuori e dentro morbido! Non cambierò più ricetta! Grazie ancora!🍕

    1. Ciao Betty la quantità di olio da mettere è poca, serve solo per ungere appena la teglia. Ti devi regolare ad occhio.
      Buona cucina

  2. Ciao Sonia di solito la mia pizza viene molto croccante, il tuo impasto risulta soffice?

  3. Ciao Sonia. Mio figlio adora la pizza e vorrei provare questa ricetta. Non ho la planetaria ma il Bimby. Hai consigli per la procedura? Grazie

    1. Ciao Mariangela, se impasti con il bimby ci saranno di sicuro dei programmi per la pizza. La ricetta si adatta anche al bimby poichè gli ingredienti sono gli stessi

  4. Cercavo giusto una pizza alta, senza semola e un tempo di lievitazione epocale e questa è decisamente stata una scoperta incredibile. Soffice all’interno e croccante fuori, alta come quella dei fornai e l’impasto era una nuvola da stendere! Personalmente ho preferito mettere il lievito fresco (anche se l’avevo precedente congelato) nella stessa dose prevista per quello secco e l’ho fatta lievitare un pomeriggio intero facendo le pieghe di adriano dopo due ore. Grazie mille, è stata una rivelazione!

  5. Ciao Sonia, per fare due teglie raddoppio le dosi di tutti gli ingredienti? Quanto lievito fresco uso?
    Grazie

    1. Ciao Laura, si raddoppi le dosi e come lievito fresco ne usi 45 grammi.
      Buona cucina

  6. Ciao Sonia
    Ho fatto la pizza che è venuta benissimo
    Forse un po’ troppo alta per me ma non riuscivo a stenderla perché tornava indietro come un elastico!!
    Ma come si fa a stenderla per bene???

    1. Ciao Claudia, devi allargarla con i polpastrelli, aspettare qualche minuto e continuare da allargare finche trovi la dimensione della teglia. Aiutati con l’olio.
      Buona cucina

    1. Ciao Carlo no purtroppo non ho il video della pizza in teglia, ma della pizza margherita si|
      Buona cucina

  7. Ciao Sonia! Prima di tutto complimenti, sei bravissima! Non ho la planetaria,posso lavorare la pasta con le mani?

    1. Ciao fede si si puoi lavorare l’impasto a mano sarà sicuramente una soddisfazione doppia quando l’avrai mangiata
      Buona cucina

  8. Ciao Sonia, ti seguo sempre e sei bravissima! Volevo chiederti a quale altezza del forno consiglieresti la cottura della pizza?
    Grazie

    1. Ciao, Nadia, puoi farlo devi comunque ridurre il lievito, fai circa 3 grammi.
      Buona cucina

  9. Ciao Sonia !! Vedo che usi la farina Manitoba, ma io tempo fa avevo letto che non bisognerebbe usarla, perché fatta con gli scarti dei grani americani!! Quanto c’è di vero ?! Ti ringrazio

    1. Ciao Marigrazia, io la usa senza problemi, non sono un nutrizionista e non m mi sento di dire nulla in merito.

    1. Ciao Jack, si assolutamente ottieni lo stesso risultato, ci vorrà un po più di forza manuale nell’impasto, ma il risultato sarà ottimo.
      buona cucina

  10. Buongiorno in questo periodo di pandemia le sue ricette sono di grande aiuto. Una domanda: vista la difficoltà a reperire le farine è possibile usare solo la Farina 0 o la 00? Cosa cambierebbe? Grazie, gratissima

    1. Ciao Daniela, grazie per i complimenti, ce la mettiamo tutta per farvi compagnia. Le farina posso essere usate quelle che hai, non succede nulla, la Manitoba da solo un po più di sofficità.
      Buona cucina

  11. Ciao Sonia. Vorrei provare questa fantastica ricetta però ho solo il lievito di birra fresco. Quanto ne devo mettere?

    1. Ciao Loredana, puoi usarlo senza problemi, mettine 21 grammi e procedi secondo ricetta.
      Buona pizza

    1. Ciao Adriana, si puoi considera che 7 grammi di lievito secco equivalgono a 21 g di lievito fresco.
      Buona cucina

  12. Ciao Sonia. Seguo sempre le tue ricette perché spiegate sempre molto bene
    La pizza non è la mia specialità ma con questa ricetta voglio provare perché si può fare con la planetaria! Fantastico! Ho una domanda. Ho solo il lievito di birra fresco. Quanto ne devo mettere e a che punto dell’impasto?
    Grazie

    1. Ciao Loredana, lo sciogli in acqua, tiepida prima di versare l’acqua in planetaria. Anzichè 7 g usane 21 di lievito fresco.
      Buona pizza

  13. Ciao Sonia! Avresti le dosi per il lievito di birra disidratato e il lievito naturale? Grazie 🙂

    1. Ciao Letizia, 7 grammi di lievito di birra disidratato, equivalgono a 21 grammi di lievito di birra fresco.
      Buona cucina

  14. Ciao Sonia, io solitamente faccio l’impasto base per la pizza dal tuo ricettario, c’è differenza con questo?

    1. Ciao Iole si ci sono delle piccole differenze dai un occhiata.Buona cucina

    2. Ciao Sonia,
      Se volessi preparla la mattina per la sera, pa lievitazione deve avvenire in frigo o a temperatura ambiente?
      Grazie e complimenti 😊

      1. Ciao Alice puoi far lievitare in un luogo fresco senza bisogni di mettere in frigorifero. Buona cucina

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie