Schiacciata croccante allo yogurt

Una delle merende che le mie ragazze amavano di più erano proprio le schiacciatine salate. Deborah adorava portarle a scuola, mentre Valentina e Laura preferivano trovarle ad attenderle al loro rientro, per merenda. Immaginerai quindi quante ne ho sfornate in quegli anni: non poteva mai mancare una scorta nel freezer! 

E anche crescendo la loro passione non è scemata: oggi me le chiedono soprattutto quando invitano qualcuno a casa per un aperitivo e io non posso certo tirarmi indietro, anche perché, te lo dico sottovoce, le amo anche io!

Così ne approfitto per sperimentare e oggi ho voluto aggiungere ad acqua, olio e farina un ingrediente speciale: lo yogurt! Ci avevi mai pensato? Il risultato è un impasto perfetto da lavorare, che scivola sotto le dita, e una schiacciata croccante e dorata, molto profumata, che ho arricchito con una salsina di rosmarino e olio! Perfetta da gustare in purezza, è deliziosa anche con dei formaggi o con un hummus di ceci, magari il mio con la barbietola… Pronta ad impastare con me? 

PREPARAZIONE: 4o min. COTTURA: 6 min. LIEVITAZIONE: 90 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 schiacciate

farina 00 500g
Fage Total 0% 150g
acqua 220 g
olio extravergine di oliva 30g
sale 8
miele 1 cucchiaino
lievito di birra disidratato 7g

Per decorare

rosmarino tritato 3 rametti
fiocchi di sale q.b.
olio extravergine di oliva 10 g

Procedimento

Nella ciotola della planetaria munita di gancio, metti farina e lievito.

In una brocchetta, metti l’acqua con l’olio, il miele e il sale, mescola per scioglierlo; aziona la macchina e aggiungi lo yogurt, quindi versa a filo il contenuto della brocchetta*.

Una volta che il composto si sarà staccato dalle pareti della planetaria e ben incordato al gancio, trasferiscilo sul piano di lavoro, dividilo in 4 parti uguali con le quali formerai delle palline belle lisce. Riponile in 4 ciotoline appena unte con il filo d’olio e mettile a lievitare nel forno spento per almeno 90 minuti.**

Un’ora prima che l’impasto sia pronto, metti nel forno la pietra refrattaria *** e accendilo a 220°.

Trascorso il tempo necessario, stendi ogni pallina aiutandoti con della farina fino a formare un cerchio di 30 cm di diametro, che tirerai per rendere la forma più rettangolare in modo da adattarla alla forma della pietra o leccarda.

Ungi la superficie della schiacciata con olio, poi cospargila con rosmarino tritato e fiocchi di sale. Trasferisci la tua schiacciata sopra la pietra refrattaria e falla cuocere per 6 minuti a 220° .

Procedi allo stesso modo con tutti gli altri impasti e servi le tue schiacciate ancora calde!

Note

* L’impasto è molto semplice, e volendo puoi anche procedere impastando a mano

** Per la lievitazione, come sai, i tempi sono sempre indicativi: devi considerare che il tuo impasto dovrà raddoppiare di volume

*** Se non hai una pietra refrattaria non disperare! Prendi la leccarda del forno, rovesciala in modo che la parte concava resti in basso e scaldala per bene nel forno: avrai lo stesso risultato!

Focacce semplici o farcite, irresistibile bontà!

Posso aver appena pranzato, posso aver fatto colazione da pochi minuti, e sopratutto posso aver giurato di essere a dieta pochi istanti prima: se vedo una focaccia o una pizza, difficilmente riesco a resistere e ad astenermi dall’assaggiarne almeno un pezzettino. Se anche tu sei come me, apprezzerai la lista delle focacce più golose che ho preparato!

Conservazione

Le tue schiacciate saranno perfette appena fatte, ma se dovessero avanzare puoi conservarle in un sacchetto ben chiuso e ripassarle pochi minuti in forno il giorno successivo per farle tornare fragranti. Puoi anche congelarle, saranno perfette per un mese circa.

4.8/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie