Treccine allo yogurt

Quando ero piccola, a casa mia non mancava mai un dolce casalingo per iniziare la giornata nel migliore dei modi.

Una volta cresciuta, ho cercato di tenere viva questa tradizione, soprattutto dopo essere diventata mamma delle mie tre figlie. Dopotutto, se ci pensi, basta un poco di organizzazione per riuscire a sfornare un paio di dolci a settimana così da garantire una colazione gustosa e nutriente per tutta la famiglia!

Nel corso degli anni ho collezionato tantissime ricette, ma ti confesso che tra le mie preferite ci sono quelle dei lievitati: soffici, leggeri come una nuvola, profumatissimi e golosi, i lievitati a colazione mettono sempre tutti d’accordo. Per esempio, guarda le treccine allo yogurt che ti propongo oggi e dimmi se non ti sembrano irresistibili!

Se sei d’accordo con me non ti resta che allacciare il grembiule e metterti all’opera. E goderti, domani, un dolcissimo risveglio!

Treccine allo yogurt

PREPARAZIONE: 40 min. COTTURA: 25 min. LIEVITAZIONE: 3 ore e 30 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 6 treccine

farina manitoba 220 g
farina 00 220 g
yogurt greco 280 g
uova medie 2 (sgusciate 100 g)
burro 60 g
lievito di birra disidratato 7 g
zucchero semolato 85 g
vaniglia 1 bacca
limone la scorza grattugiata di 1
sale 1 pizzico

Per spennellare

1 uovo sbattuto

Per guarnire

granella di zucchero 30 g

Procedimento

L’impasto

Per preparare le tue treccine allo yogurt versa le farine nella ciotola della planetaria munita di gancio assieme allo zucchero e al lievito di birra.

Sbatti le uova sgusciate con una forchetta poi aggiungi la vaniglia, il sale e la scorza grattugiata del limone; aziona la planetaria e versa il composto a filo. A questo punto unisci lo yogurt a cucchiaiate; attendi che gli ingredienti si attorciglino al gancio, incordandosi e staccandosi dalle pareti della ciotola.

A questo punto, sempre impastando, inserisci i cubetti di burro morbido* un paio alla volta fino a terminare. Prima di aggiungere altro burro, fai completamente assorbire quello inserito precedentemente.

Quando le pareti della ciotola saranno pulite e asciutte ribalta l’impasto su un piano di lavoro leggermente imburrato e forma una palla, ponila in una ciotola imburrata, copri con pellicola trasparente e lasciala lievitare per circa 2 nel forno spento.

Forma le treccine

Trascorso il tempo indicato prendi l’impasto e dividilo in 10 pezzetti del peso di circa 80 gr l’uno. Spolvera il piano di lavoro con pochissima farina e con ogni pezzetto di impasto forma un filoncino lungo circa 35 cm.

Ora prendi due filoncini e posizionali a croce, afferra due estremità opposte e incrociale riposizionandole esattamente nella stesso verso; ora prendi le altre due estremità e incrociale portandole sempre nella stessa posizione di prima.

Continua così fino a terminare la treccia, quindi sigilla le 4 estremità saldandole tra loro e rigirandole leggermente verso il basso.
Prepara allo stesso modo altre 4 trecce, poi disponile tutte su di una leccarda foderata con carta forno distanziandole quanto più possibile.

Lascia lievitare le tue treccine per mezz’ora nel forno spento e, quando saranno lievitate, sbatti un uovo con i rebbi di una forchetta e spennella la superficie dei dolci cospargendoli poi con lo zucchero in granella.

Inforna le treccine in forno statico preriscaldato a 175° per 25 minuti, fino a quando saranno ben dorate. Sforna e lasciale raffreddare su una gratella: una volta fredde, le tue soffici e golose treccine allo yogurt saranno pronte per essere gustate!

Note

* Mi raccomando, per una riuscita perfetta i cubetti di burro dovranno essere morbidi ma non molli

Colazione che passione!

Quanto è bello preparare per noi e per i nostri cari una colazione golosa e casalinga? Se anche tu ami iniziare la giornata in dolcezza, eccoti qualche altra idea da non perdere:

Conservazione

Puoi conservare le treccine allo yogurt per un paio di giorni ben chiuse in un contenitore ermetico. Puoi congelarle da cotte.

4 Commenti

    1. Ciao Clara, puoi aggiungerle quasi alla fine dell’impasto, e procedere con la lievitazione
      Buona cucina

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie