Red velvet, la torta di velluto rosso americana

Red velvet

  • Preparazione: 0h 30m
  • Cottura: 0h 50m
  • Riposo: 1h 0m
  • Difficoltà: media
  • Costo: medio
  • Porzioni: 8 persone
  • Metodo cottura: Forno
  • Cucina: Statunitense

La Red velvet è una torta molto scenografica di origine statunitense e diffusa in tutto il mondo. Il dolce è composto da strati di pan di Spagna dal colore rosso vivo alternati ad una farcitura a base di crema al formaggio. Oggi ti propongo la ricetta originale, perfetta da preparare in occasione di San Valentino per stupire la tua dolce metà!

Per rendere ancora più d’effetto questo dolce puoi preparare delle mini red velvet, in versione monoporzione, oppure una golosissima red velvet cream tart.

Ingredienti

Per l’impasto (per 3 basi di 20 cm di diametro)

  • Farina 00 250 g
  • Burro 120 g
  • Zucchero semolato 240 g
  • Uova 3
  • Vaniglia 1 bacca
  • Cacao 15 g
  • Colorante rosso1 cucchiaino
  • Aceto di mele1 cucchiaino
  • Bicarbonato 1 cucchiaino
  • Sale q.b.

Per la crema al formaggio

  • Philadelphia 275 g
  • Mascarpone 275 g
  • Panna fresca liquida 350 g
  • Zucchero a velo 160 g
  • Vaniglia 1 bacca

Per il latticello

  • Latte parzialmente scremato125 g
  • Yogurt magro 125 g
  • Succo di limone 1 cucchiaino

Allergeni

Cereali e derivati Uova Latte

Procedimento

Per il latticello

Per preparare la Red velvet comincia preparando il latticello. In una ciotola capiente unisci il latte, lo yogurt e il succo di limone, poi mescola gli ingredienti e lasciali riposare per almeno 15 – 20 minuti.

Per le basi

Ora puoi dedicarti alla preparazione delle basi. Nella ciotola della planetaria munita di fruste metti il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero e lavora il tutto fino a quando avrai ottenuto un composto soffice e spumoso: ci vorranno circa 10 minuti. Unisci ora le uova, una alla volta, fino a che si saranno perfettamente incorporate, e continua a mescolare fino a ottenere una crema omogenea.

Aggiungi nel latticello il colorante in polvere e versa il composto nella planetaria.

In una ciotola a parte setaccia la farina e il cacao amaro e aggiungili, a cucchiate, nella planetaria riducendo la velocità per non fare fuoriuscire le polveri.

In un’altra ciotolina unisci il bicarbonato, l’aceto di mele e il sale e mischia, aggiungi l’agente militante al composto in planetaria. Spegnila e mescola manualmente.

Imburra e infarina 3 stampi a cerniera di 20 cm di diametro ciascuno e versa al loro interno 1/3 di impasto ottenuto (circa 350 g). Puoi anche rivestirli con staccante e carta forno. Cuoci ognuno di esso in forno ventilato a 160° per 15 – 20 minuti, oppure in forno statico preriscaldato a 175° per 15 – 20 minuti.

Una volta sfornate le basi, lasciale raffreddare e livellale bene aiutandoti con un coltello. Conserva gli scarti della torta da parte e frullali in un cutter: le briciole ti serviranno per la decorazione finale.

Per la crema al formaggio

Dedicati ora alla preparazione della crema al formaggio. Setaccia lo zucchero a velo e metti tutti gli ingredienti freddi da frigorifero nella ciotola della planetaria munita di frusta, aziona la macchina e attendi che gli ingredienti si montino e diventino di una consistenza piuttosto compatta.

Metti la crema al formaggio in una sac-à-poche munita di bocchetta liscia di 1 cm di diametro e riponila in frigorifero a rassodare per circa 60 minuti.

Decorazione classica

Metti la prima base della torta su di un piatto da portata, distribuisci sulla superficie uno strato di crema al formaggio e ripeti l’operazione fino a terminare le basi di torta.

Con la crema avanzata, ricopri interamente la torta e poi decorala cospargendo il perimetro con le briciole rosse tenute da parte.

Note & consigli

*La pigmentazione del colore è dovuta dalla tipologia e dalla marca del colorante alimentare che utilizzi. I coloranti in gel, pasta e polvere sono più pigmentati rispetto a quelli liquidi.

*Se hai un forno ventilato, puoi cuocere in contemporanea i tre dischi, altrimenti ti consiglio di prendere uno stampo da 24 cm di diametro dai bordi piuttosto alti e poi suddividere la base singola in 2 o 3 strati. Se dovessi scegliere il metodo della tortiera di 24 cm, dovrai cuocere la torta per almeno 40 – 45 minuti a 175° in forno statico preriscaldato.

*Se dovesse avanzarti della crema, puoi creare delle roselline sulla superficie oppure utilizzarla come singola decorazione per ogni fetta quando andrai a servirla.

Varianti della ricetta

Qualsiasi forma abbia, la Red velvet è sempre bellissima e molto scenografica. Non perderti queste ricette:

Torta a forma di cuore perfetta per San Valentino
alzatina con truffle red velvet
torta red velvet su alzatina e fetta

Conservazione

Puoi conservare la Red velvet in frigorifero per circa 2 o 3 giorni chiusa in un contenitore ermetico. Puoi congelare le basi, una volta cotte e fatte raffreddare.

5.0/5
vota