Brodetto alla termolese

Del brodetto fanese vi avevo già raccontato. E voi in privato mi avete scritto in tanti per farmi conoscere un’altra versione, non certo meno golosa, del brodetto. Quello alla termolese. 

Il brodette è una zuppetta di pesce che i pescatori molisani preparavano un tempo con quel che rimaneva del pesce pescato dai trabocchi, che restava invenduto dopo la giornata.

Un piatto del recupero per loro quindi, ma una vera delizia per noi: preparalo seguendo questa ricetta, accompagnalo con qualche fetta di pane tostato, e sentirai che gusto unico! 

PREPARAZIONE: 90 min. COTTURA: 60 min. . DIFFICOLTÀ: bassa COSTO: alto

Ingredienti per 6 persone

orate 400 g
triglie 300 g
gallinelle 1 kg
calamari 400 g
cicale 1 kg
cozze 1kg
vongole veraci 500 g
peperoni verdi 500 g
pomodori pelati 1,2 kg
olio extravergine di oliva 70 g
aglio 2 spicchi
peperoncino rosso 1
prezzemolo tritato 4 ciuffi
sale q.b.

Procedimento

Per preparare il tuo brodetto alla termolese incomincia eliminando tutte le squame dei pesci raschiando la pelle con il dorso di un coltello partendo dalla coda fino alla testa. Sciacquali poi sotto l’acqua corrente fresca.

Incidi la parte inferiore del pesce con la punta del coltello, elimina le interiora e poi la testa*.

Elimina la coda delle gallinelle e tagliale in tre pezzi.

Sfiletta le triglie e le orate, facendo scorrere la lama del coltello sul dorso, e togli la lisca centrale; tieni da parte i filetti interi.

Lava le cozze sotto l’acqua fredda corrente, elimina quelle rotte e la barbetta (ossia il bisso) ed eventuali impurità sul guscio usando una paglietta di acciaio pulita.

Sciacqua le vongole sotto l’acqua fredda corrente per eliminare la sabbia, scarta quelle rotte e uniscile alle cozze.

Separa i tentacoli dal corpo dei calamari**. Togli il dente (cioè il rostro) posto al centro dai tentacoli, elimina gli occhi, le viscere interne al corpo e la pelle. Lavali molto bene e tagliali in grossi pezzi.

Elimina la testa delle cicale con una forbice, poi taglia la coda in maniera da eliminare la parte appuntita. Sempre con la forbice elimina le zampette situate sulla pancia delle cicale.

Lava i peperoni e riducili a listarelle spesse ½ cm.

In una pentola dal fondo molto largo fai scaldare l’olio assieme all’aglio tritato e al peperoncino privato dei semini interni e fai rosolare per qualche minuto. Aggiungi i peperoni e cuoci per qualche minuto. Schiaccia con una forchetta i pomodori pelati*** e aggiungili ai peperoni, aggiusta di sale e fai cuocere per una mezzoretta fino a far addensare.

Preparati a cuocere il pesce. Quando il pomodoro si sarà ristretto aggiungi
i calamari, le cicale e le gallinelle a pezzi. Fai cuocere il tutto per 5/10 minuti, poi unisci le cozze e le vongole e cuoci altri 5 minuti. Infine, aggiungi le triglie e le orate; cuoci ancora per 5 minuti e il brodetto è pronto. Ricordati di non mischiarlo con un mestolo, altrimenti i pesci si sfalderanno in cottura; piuttosto fai roteare la pentola tenendola per i manici per ottenere lo stesso risultato.

Una volta pronto, aggiungi il prezzemolo tritato, un filo di olio a crudo e servi il brodetto alla termolese ben caldo, accompagnandolo con delle fette di buon pane casereccio.

Note

* Se temi di non saper pulire con cura i pesci più grandi, segui il mio tutorial!

** Prepare i calamari non è difficile, ma se ti servisse un aiuto ho preparato per te una scheda tematica che spero ti sarà chiara!

*** Se preferisci puoi usare anche la passata, o il pomodoro fresco privato della buccia, a seconda della stagione.

Piatti di pesce, eleganti golosità

Portare in tavola piatti di pesce spesso spaventa: in realtà, molte preparazioni sono semplicissime da fare, e promettono e garantiscono un successo sicuro!

Conservazione

Il tuo brodetto è perfetto appena fatto: ti consiglio di non conservarlo per non alterarne gusto, sapore e consistenza.

-->

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie