Risotto alla barbabietola

Amo i colori accesi in cucina, anzi non solo li amo ma li cerco proprio! Ti faccio, ad esempio, scoprire il mio cappuccino di zucca, la mia torta salata con roselline di verdure, la crostata di frutta e la mia cheesecake di barbabietola; e a proposito di barbabietola, questo è uno degli ingredienti più colorati e saporiti che ci sia: hai già assaggiato la mia torta di cioccolato e barbabietola e i miei spatzle alla barbabietola? Devi correre ai ripari provando le mie ricette! Già che ci sei aggiungi questo risotto alla barbabietola, un primo piatto saporito e unico che ti farà fare un figurone!

Quando ho davanti un risotto come questo, le mie papille gustative urlano di gioia! Parlo sul serio: ha tutti gli elementi per diventare anche una delle tue ricette preferite e ti consiglio di provarla il prima possibile! 

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTÀ: facile COSTO: economico

Ingredienti per 4 persone

riso Carnaroli 320 g
olio extravergine di oliva 30 g
scalogni 30 g
brodo vegetale 1,5 l
barbabietole 160 g
burro 30 g
formaggio grattugiato 50 g
vino bianco 50 g

Per la fonduta

taleggio 100 g
panna fresca liquida 50 g
pepe macinato a piacere
noce moscata grattugiata

Per decorare

cavolo nero foglie 100 g
olio evo 1 cucchiaio
sale e pepe q.b.

Procedimento

Per fare il risotto taglia a cubetti la barbabietola e frullala con un frullatore a immersione, allungando con un mestolino del brodo previsto nella ricetta. Tieni da parte la crema di barbabietola.

Prosegui con il soffritto, ottenuto mondando e tritando lo scalogno e facendolo appassire nell’olio extravergine di oliva. Aggiungi il riso e fallo tostare mescolandolo bene per un paio di minuti, quindi sfuma con il vino bianco e prosegui la cottura fino a quando sarà asciutto. Aggiungi il brodo poco alla volta, portando il riso a cottura: impiegherà circa 18 minuti. Il riso deve rimanere sempre coperto a filo con il brodo; a 10 minuti di cottura, aggiungi metà della polpa di barbabietola; verso fine cottura puoi aggiungere l’altra metà (questo per mantenere vivo il colore della barbabietola, che durante la cottura tende a sbiadirsi).

Una volta pronto, mantecalo con il burro e con il formaggio grattugiato.

Per la fonduta e il cavolo nero

Mentre il riso cuoce, occupati della fonduta: scalda la panna in un pentolino fino a farle raggiungere 80°: per questo motivo ti consiglio di usare un termometro da cucina. Abbassa il fuoco e sciogli nella panna il taleggio tagliato a cubetti, quindi mescola fino ad ottenere una crema liscia. Condiscila con sale e pepe macinato.

Monda il cavolo nero e tieni solo le foglie più tenere; sminuzzale e saltale in padella con un filo di olio e un po’ di sale e pepe, quindi tienile da parte.

Impiatta

Servi il risotto ponendolo nel piatto aggiungi la fonduta alla barbabietola , le foglioline di cavolo nero a decorare

Note

Io ho decorato il risotto con le foglie di cavolo nero, ma tu puoi optare per broccoletti, asparagi, ecc…

Risotti: le mie ricette

I risotto rientrano a pieno titolo tra i miei piatti preferiti in assoluto: per questo, nel mio ricettario, oltre a quello alla barbabietola potresti anche trovare:

Conservazione

Una volta pronto, consiglio di consumare immediatamente il risotto alla barbabietola. Non consiglio di conservarlo in frigorifero, né di congelarlo.

2 Commenti

  1. Salve, nella spiegazione non è chiaro se le barbabietole prima di essere frullate vadano precotte. Grazie mille

    1. Ciao Arianna <3 utilizza la barbabietola da cruda tagliata a cubetti.
      Un abbraccio
      Sonia <3

I commenti sono chiusi.

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie