Crepes dolci e salate: impasto e ricetta base

Crepes

  • Preparazione: 0h 10m
  • Cottura: 0h 10m
  • Riposo: 0h 30m
  • Difficoltà: facile
  • Costo: basso
  • Porzioni: 4 porzioni
  • Metodo cottura: Fornello
  • Cucina: Francese

In queste giornate, adoro mettermi ai fornelli e replicare i sapori e le ricette di paesi che ho avuto l’occasione di visitare. E come sai, la Francia è nel mio cuore. E quando qualcuno mi parla di questo paese, penso subito alle crepes, un ottimo passepartout sempre pronto per l’occasione.

Devi sapere, infatti, che le crepes sono tra le prime ricette che ho insegnato alle mie figlie: rappresentano un binomio perfetto tra semplicità e versatilità, pochi ingredienti, un’ottima ricetta da condividere che si presta a mille farciture possibili. Portare la Francia a casa tua, anche se non possiamo viaggiare, sarà possibile, perché le crepes creano subito la giusta atmosfera della ville lumière.

Questa è la mia ricetta realizzata: le crepes fanno parte di quei piatti immancabili in un ricettario; ottime in versione salata, dolce, per una merenda o un fine pasto!

Ingredienti per 4 crepes di 24cm di diametro

Per l'impasto

  • Uovamedie2
  • Farina 00130 g
  • Latte intero250 ml
  • Burro20 g
  • Sale1 pizzico

Per ungere la padella

  • Burro20 g

Allergeni

Uova Cereali e derivati Latte

Procedimento

Per preparare le crepes, fai sciogliere il burro e lascialo intiepidire*. In una ciotola sbatti le uova con una frusta o una forchetta, unisci il latte e il burro fuso; mescola per bene.

Aggiungi il sale e la farina setacciata poco alla volta per evitare la formazione di grumi: io preferisco utilizzare una frusta per amalgamare meglio la farina agli ingredienti e ottenere una pastella vellutata ed omogenea**.

Preparazione dell'impasto base delle crepes: burro fuso, latte e uova

Fai riposare almeno 30 minuti in frigorifero coprendo con pellicola trasparente: questo passaggio serve a donare morbidezza alle crepes, quindi, mi raccomando, non saltarlo.

Preparazione dell'impasto base delle crepes: farina, sale e riposo in frigorifero

Trascorsa la mezzora, puoi cuocere le crepes! Scalda una padella antiaderente da crepes di 20 cm di diametro; ungila con un pezzetto di burro e versa un mestolo di pastella al centro.

Adesso hai due alternative. Puoi inclinare e ruotare la padella in modo da spargere il composto su tutta la superficie (il metodo che io preferisco) oppure utilizzare l’apposito stendi pastella***. Unico accorgimento: questo passaggio deve essere compiuto velocemente perché la pastella si cuoce molto rapidamente.

Cuoci a fuoco vivace per un minuto circa, fino a che i bordi inizieranno a dorarsi e staccarsi dalla padella. Girala dall’altro lato aiutandoti con una spatola antiaderente e lasciala cuocere poco meno di un minuto.

Una volta pronte, fai scivolare le crepes su un piatto; man mano che le prepari, adagiale una sull’altra così da mantenerle calde fino al momento di farcirle e servirle.

Come cuocere le crepes dolci o salate

Intolleranze & allergie

Sei intollerante al glutine o lattosio? Niente paura! Prova la mia ricetta di crepes senza glutine e senza lattosio. Vedrai che non sentirai la mancanza delle crepes originali!

Note & consigli

* Per sciogliere il burro puoi usare un pentolino oppure metterlo in microonde facendo attenzione a non bruciarlo: basteranno davvero pochi secondi.

** Il composto ha fatto i grumi? Ecco un trucchetto per rimediare: passa la pastella in un colino a maglie strette schiacciandolo con un cucchiaio, e i grumi spariranno come per incanto.

*** Se usi lo stendi pastella, sarà più semplice ottenere crepes tutte dello stesso spessore. Puoi trovarlo nei negozi di casalinghi o nel reparto casa del tuo supermercato. Non lasciare troppo le crepes sul fuoco oppure l’impasto si seccherà eccessivamente rompendosi durante la farcitura.

Varianti della ricetta

Nella mia cucina sono un vero must e, ti confesso, adoro personalizzarle e realizzare diverse varianti sia dolci che salate. Per l’impasto dolce, oltre a quello classico, puoi optare per la farina di castagne oppure arricchirlo con spezie e aromi per dare una piacevole nota di sapore.

Altre varianti? Prova con la cannella in polvere o con i profumatissimi semini della bacca di vaniglia.

Qualche suggerimento su come farcire le tue crepes? Oltre alla classica Nutella, puoi usare confetture o marmellata, crema pasticcieraganache, frutta o yogurt. E infine, una spolverizzata di zucchero a velo! Per il salato: sbizzarrisciti a combinare salumi, formaggi, salmone affumicato oppure scegli un ripieno vegetariano a base di verdure saltate o trifolate.

Conservazione

Si possono conservare le crepes (o crespelle)? La risposta è sì, in due modi. La pastella si conserva coperta, in frigorifero, per massimo 12 ore. Le crepe cotte resistono in frigorifero per massimo 2 giorni, sempre coperte con pellicola per alimenti.

Sapevi che...

Ci crederesti? Le crepes non sono nate in Francia (dove poi ebbero larghissimo successo), bensì nella Roma del V secolo. Per sfamare i pellegrini francesi giunti in città in occasione della Candelora, si dovette infatti pensare ad un piatto semplice, nutriente e… voilà la crepe!

Nel Medioevo la crepe divenne simbolo di pace, tanto da essere donata dai contadini francesi ai mezzadri in segno di alleanza e amicizia. Oggi le possiamo gustare praticamente ovunque nei romantici bistrot parigini o mentre passeggiamo lungo la Senna!