Pasta, patate e provola

Come ogni ricetta tradizionale, esistono diverse versioni della pasta patate e provola. Io sono molto coraggiosa a proporvi la mia perché so che arriveranno tantissime varianti!  Ci sono quelle  con la pancetta o la cotica di maiale, e si può preparare sia in bianco che rossa o farla più “azzeccata”, cioè cremosa,  ma anche più brodosa.

Per creare un condimento più gustoso, il mio segreto è aggiungere le croste di formaggio stagionato, ben grattate e ripulite. e poi fatte ammorbidire lentamente: quando lo faccio a casa se le contendono tutti!

Come formato di pasta, la tradizione vuole che si usi quella corta o mista, gli avanzi che abbiamo in dispensa, per esempio, che a Napoli sono detti “munnezzaglia”. La pasta deve essere “risottata”, deve quindi cuocere lentamente insieme agli ingredienti in modo da prendere bene tutti i profumi, e rilasciare tutti i suoi amidi  per renderla cremosa. Ti racconto come la preparo nel dettaglio? 

PREPARAZIONE: 30 min. COTTURA: 30 min. DIFFICOLTÀ: facile. COSTO: economico.

Ingredienti per 4 persone

pasta mista 320 g
patate 320 g
provola 180 g
formaggio grattugiato 50 g
concentrato di pomodoro 20 g*
cipolla 90 g
carote 90 g
sedano 60 g
acqua 1,5 l
pancetta a cubetti 80 g
olio extravergine d’oliva 50 g
peperoncino rosso 1
rosmarino 1 rametto
sale q.b.
pepe q.b.

Procediemento

Trita in piccoli cubetti sedano, carota e cipolla e falle rosolare per 10 minuti in un tegame assieme all’olio, il rosmarino e al peperoncino rosso tritato. Unisci la pancetta e fai rosolare per altri 5 minuti.

Pela e taglia le patate a cubetti di 0,5 cm**, uniscile poi al soffritto e continua a rosolare per 5 minuti. Aggiungi ora il concentrato di pomodoro disciolto in poca acqua, l’acqua fino a ricoprire gli ingredienti e il sale. Unisci la pasta mista e lascia cuocere il tutto per 15/16 minuti, aggiungendo acqua*** al bisogno: non dovrai ottenere una pasta troppo brodosa, ma piuttosto cremosa.

Nel frattempo, taglia la provola in piccoli cubetti.

Una volta che la pasta sarà cotta e le patate morbide (assicurati che non ci sia troppo brodo), elimina il rametto di rosmarino, spegni il fuoco e manteca il tutto con la provola.

Disponi la pasta nei piatti da portata e concludi con una spolverata di formaggio grattugiato e un filo di olio  a crudo.

Note

* Scegli tu se mettere il concentrato. In molte zone si prepara bianca, in altre si aggiunge un pomodoro pelato schiacciato… come dicevamo, le varianti sono infinite!

** Taglia le patate a cubetti regolari, in modo che cuociano tutte insieme in modo uniforme. Se hai delle patate già bollite, puoi unire quelle: ridurrai ulteriormente i tempi di cottura, ma dovrai dosare meno acqua, perchè ti servirà solo quella che viene assorbita dalla pasta

*** Unisci solo acqua calda, altrimenti bloccherai la cottura della tua minestra.

RICETTE DALLA Campania

In Campania ogni piatto sembra la perfezione: al primo morso di pizza, di montanarine, di pasta e patate… sembra di non aver mai mangiato nulla di meglio. E invece… guarda quante ricette deliziose ci sono!

Conservazione

La pasta patate e provola va mangiata appena fatta ma se dovesse avanzare puoi conservarla in frigorifero per un giorno ben chiusa in un contenitore ermetico.

4.8/5
vota

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie