Pizza ad alta idratazione

Alveolata, morbidissima e dalla crosta così croccante che la gusti anche solo con il suono che fa al primo morso… sogni da tempo una pizza così?

Bene, ho la soluzione perfetta per te: dormici su! Il trucco è proprio il riposo notturno, che permetterà all’impasto di raggiungere la consistenza perfetta e permetterà a te di portare in tavola una delle pizze più buone mai provate. Fidati: questa ricetta della pizza ad alta idratazione è collaudata e l’ho preparata in innumerevoli occasioni, rcevendo sempre un sacco di applausi nella incredulità generale.

Sì, perchè un risultato del genere non è affatto scontato, e può fare a gara con le pizze al trancio delle migliori pizzerie! Sei curioso di provare vero? E allora forza, procurati gli ingredienti e una bella sveglia. Perché chi dorme… mangia pizze dieci e lode!

Pizza ad alta idratazione

PREPARAZIONE: 20 min. LIEVITAZIONE: 27 ore e 30 min. COTTURA: 20 min. DIFFICOLTA’: bassa  COSTO: economico

Ingredienti per una teglia di 35×25 cm

Per l’impasto

farina 00 250 g
farina manitoba 250 g
acqua 450 g
sale 15 g
olio extravergine di oliva 30 g
lievito di birra disidratato 3 g (1 g di quello fresco)

Per il condimento

mozzarella 250 g
passata di pomodoro 200g
olio extravergine di oliva 25 g
sale q.b.
origano essiccato q.b.

Per lo spolvero

semola rimacinata di grano duro 50 g

Procedimento

Per preparare la tua pizza ad alta idratazione mischia le farine in una ciotola capiente assieme al lievito; sciogli il sale nell’acqua e uniscilo alle farine, poi aggiungi l’olio e mischia tutto con una forchetta fino a ottenere una pastella.

Copri la ciotola con pellicola e lascia riposare il composto per 10 minuti a temperatura ambiente, poi spolvera la spianatoia con della semola, rovesciaci sopra l’impasto, spolveralo con semola rimacinata e fai le pieghe con l’aiuto di un tarocco.

Copri l’impasto con una ciotola e lascialo riposare per 20 minuti, poi ripeti le pieghe per un totale di 3 volte lasciando riposare l’impasto per 20 minuti tra una piegatura e l’altra. Poni l’impasto in una ciotola e lascialo riposare in frigorifero per 24 ore coperto con pellicola.

Trascorso il tempo indicato, estrai l’impasto dal frigorifero, lascialo rinvenire per un paio di ore poi stendilo sulla teglia ben oliata, forma qualche fossetta con le dita sulla superficie e mettilo in forno spento a lievitare per circa 30 minuti.

Condisci il pomodoro con olio, sale e origano e stendi il composto sull’impasto lievitato; inforna in forno statico preriscaldato a 220° per circa 10 minuti, poi estrai la pizza dal forno e distribuiscici sopra la mozzarella ben scolata, sfilacciata o sbriciolata con le mani.

Inforna per altri 10 minuti e puoi gustare la tua pizza ad alta idratazione in tutta la sua bontà!

Consiglio

Per poter lavorare in modo agevole ed essere pronto per la cena della sera successiva ti consiglio, quando deciderai di cimentarti nella pizza ad alta idratazione, di iniziare la preparazione intorno alle ore 15.00 del giorno prima.

Pizza lovers!

Paese che vai, pizza che trovi… la pizza è sicuramente uno dei lievitati salati più amati nel mondo! Nel corso del tempo mi sono divertita molto a preparare mille varianti, dalle più classiche a quelle più originali.

Eccoti un piccolo estratto dal mio personale ricettario… prova queste idee e mi raccomando, fammi sapere quale ti piacerà di più!

Conservazione

Se non vuoi cucinare subito il tuo impasto per la pizza, lo potrai congelare chiudendolo in un contenitore adatto al freezer. Quando deciderai di usarlo dovrai semplicemente estrarlo dal freezer e lasciarlo rinvenire fino a che sarà nuovamente morbido.

Puoi anche decidere di congelare la pizza ad alta idratazione già cotta: riponila già tagliata in fette in un sacchetto per congelatore e conservala per un massimo di 3 mesi. 

Privacy Policy - Cookie Policy - Impostazioni cookie